SOSTEGNO ED AMICIZIE INTERCONTINENTALI

Pur di riuscire ad aiutare i giovani il Kiwanis riunisce volontari altrimenti separati dalla lontananza geografica.  

Non si conoscevano, vivevano in continenti diversi e appartenevano a culture molto diverse. Eppure il Kiwanis li ha riuniti e adesso stanno creando grandi progetti per i bambini. Leggete la storia delle tre collaborazioni ed amicizie intercontinentali tra i club de: Mali-Nuova Caledonia, Austria-Uganda e Guadalupa-Madagascar.

MALI / NUOVA CALEDONIA
Per il club Kiwanis di Julien Le Ray, la decisione di sponsorizzare un club francofono in Africa è stata facile.

Il suo club, istituito nel territorio francese della Nuova Caledonia, ha ricevuto lo statuto dall’immediato past presidente Daniel Vigneron, cresciuto in Africa. Quell’esperienza ha spinto i soci a voler condividere l’esperienza Kiwanis con un nuovo club.

«Come socio del Kiwanis, a parte la motivazione a servire i bambini del mondo, amo le opportunità d’incontro con persone provenienti da paesi ed ambienti molto diversi» dice Le Ray.

È nata così l’amicizia con Fousseni Sawadogo, presidente del club Kiwanis Bamako Ville des Trois Caïmans in Mali.

«Con la magia di Internet, che abolisce i confini geografici, ci siamo trovati ad interagire con Fousseni. Chiaramente dobbiamo calcolare il fuso orario e renderci disponibili. Abbiamo avviato splendidi scambi tra di noi e tra i rispettivi soci di club, creando un gruppo Facebook privato» dice Le Ray.

È un’amicizia importante anche per Sawadogo.

«Difatti…è più di una semplice amicizia. Le Ray è una persona con cui mi trovo bene e che apprezzo molto perché è tanto gentile, così come i soci del suo club», ha detto Sawadogo. «La differenza di orario non ci impedisce di comunicare costantemente, che si tratti del nostro stato di salute o dei progetti educativi, sociali e culturali che rientrano nell’ambito della sponsorizzazione.»

C’è un senso di cameratismo che deriva dalla condivisione di valori ed esperienze comuni e che caratterizza i kiwaniani di tutti il mondo.

«Ricordo con emozione i momenti forti nati durante scambi in realtà semplici. Io mostro a Fousseni l’Oceano Pacifico dalla mia terrazza; e lui dal Burkina Faso mi mostra la sua famigliola: la sorella mentre prepara lo yogurt, la nonna che mi saluta, la graziosa nipotina che si fa dispettosa davanti alla telecamera … Non faccio che dirmi quanto sia straordinario vivere scambi così semplici, lontani ed improbabili…grazie al Kiwanis! Ci incontreremo un giorno? Chissà? Anche questa è la magia del Kiwanis».

Anche se vivono in continenti diversi, Le Ray ha detto che i progetti e le difficoltà che ne derivano sono simili.

«Ciò che resta costante, invece, è l’obiettivo di servire i bambini, le persone affette da malattie o diversamente abili, le madri e le future madri».

AUSTRIA/UGANDA 
Helmut Beran, un socio del Club Kiwanis di Mödling, in Austria, ha incontrato Catherine Namusisi dall’Uganda tramite Facebook e le ha parlato del Kiwanis. Lei si è subito interessata: «Abbiamo bisogno del Kiwanis in Uganda!»

Insieme hanno cercato altre persone interessate ed i club Mödling e Wien Belvedere hanno sponsorizzato il Club Kiwanis Wakiso, in Uganda. Durante la celebrazione della charter, svoltasi il 28 ottobre 2018 in Uganda, Helmut ha consegnato una donazione iniziale per il fondo di beneficenza. Progetti grandi e piccoli sono stati realizzati con energia ed entusiasmo.

Il Club Wakiso ha anche ricevuto una sovvenzione dal Fondo Kiwanis per i Bambini per nutrire le famiglie in una delle zone più povere dell’Uganda, a seguito della pandemia COVID-19. L’organizzazione Farmacisti senza Frontiere, a Vienna in Austria, si è adoperata donando medicinali.

Inoltre a febbraio 2019 il Club Kiwanis Ralia Koumac, in Nuova Caledonia, ha aiutato i soci del club Wakiso ad acquistare tende per il principale ospedale nazionale specializzato in oncolgia infantile dell’Uganda.

Il Club Kiwanis di Wakiso ha realizzato grandi progetti in Uganda, è spesso menzionato nella stampa e nei notiziari televisivi. Il tutto è stato possibile grazie alla stretta collaborazione tra i club.

GUADALUPA / MADAGASCAR
Collaborare con un club Kiwanis in Madagascar è stata una scelta ovvia per Inès Marinho ed i soci del Club Internet Baie-Mahault, nell’isola caraibica francese di Guadalupa. Il club di Inès ha quattro soci malgasci (uno ad Antananarivo, in Madagascar, uno in Canada, uno a Parigi, in Francia ed un altro a Guadalupa) ed il presidente di club ha origini malgasce.

Dopo essersi messi in contatto con il presidente Haja Rakotomalala del Club Kiwanis Soavinandriana, in Madagascar, Inès e Haja hanno unito i loro progetti: costruire classi comunitarie nei villaggi, a cominciare da Mitoerambahizaha e Morarano, per poi collaborare nel costruire un edificio di due stanze per una scuola in un’area remota dove la maggior parte degli abitanti vengono da famiglie bisognose.

L’impegno del club del Madagascar è stato rinforzato dall’aiuto finanziario del Kiwanis: la Fondazione del Distretto Francia-Monaco ha finanziato l’80% della costruzione dell’edificio scolastico di Mitoerambahizaha per 147 studenti.

Il Club Internet Baie-Mahault ha finanziato il 93% del progetto di costruzione scolastica di Morarano, che andrà a beneficio di 132 studenti. Un socio del club Baie-Mahault che vive ad Antananarivo, in Madagascar, coordina e controlla le fasi della costruzione insieme ad Haja. Nel frattempo in Guadalupa, tre soci del club sono responsabili della raccolta di fondi per garantire che i progetti continuino.

La collaborazione va ben oltre la costruzione di scuole. Il Club Internet Baie-Mahault si è impegnato a stanziare i fondi per pagare lo stipendio a due insegnanti per tre anni e sta anche valutando la possibilità di aiutare con il materiale scolastico per gli studenti.


Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...