Nel Kiwanis la fama…è di famiglia

Sebben alcuni soci Kiwanis diventino famosi, continuano a lavorare al servizio dei bambini del mondo.

Come hanno dimostrato vari soci Kiwanis, la fama si può ottenere diventando sovrani, inventando i pop corn, scalando montagne e viaggiando nello spazio. Ad un socio Kiwanis viene attribuito l’aver rivoluzionato il mondo e ad un altro di avere dato il dono della parola ad un papero.

Nella lista dei soci Kiwanis ci sono stati, e ci sono ancora, soci che hanno raggiunto fama mondiale. Alcuni sono più famosi e altri meno. Facciamo la conoscenza di 10 di loro.

Amasa Coleman Lee
Non è un nome che al sentirlo richiama molto l’attenzione, ma quando viene associato alla figlia si inizia a capire di più. Stando a quel che si dice, la scrittrice americana Harper Lee ha usato spesso la figura del padre come fonte d’ispirazione per il personaggio Atticus Finch, nel romanzo vincitore del Premio Pulitzer «Il buio oltre la siepe».

Nella biografia «Atticus Finch» lo scrittore Joseph Crespino identifica A.C. Lee quale socia del Club Kiwanis di Monroeville, in Georgia. Crespino scrive che il club fece opposizione al Ku Klux Klan quando voleva imporre alla comunità del posto di proibire ad una banda musicale scolastica composta di ragazzi di colore di partecipare alla parata di Natale. Le parole della scrittrice Harper Lee al presidente di club Kiwanis A.B. Blass Junior furono: «Hai fatto la cosa giusta».

Sasheer Zamata
Zamata per un periodo di tempo indossò le vesti di Pluto di Disney, ma era un lavoretto che le ha permesso di pagarsi gli studi. Per l’ex-socia del Key Club di Pike High School (Indianapolis, Indiana) la vera fama è arrivata quando si è unita al cast dello spettacolo televisivo Saturday Night Livenel 2014. È conosciuta per le sue tante imitazioni, tra le quali anche quelle di Rihanna, Beyonce, Diana Ross e Michelle Obama.

Sasheer è una rappresentante dell’ NCAAP (Associazione Nazionale per la Promozione Sociale delle Persone di Colore), e nel 2015 durante un’intervista ha detto al giornalista Trevor Fraser, dell’Orlando Sentinel, che è coinvolta nella comunità grazie a ciò che ha imparato durante gli anni trascorsi nel Key Club. «Siccome ho tempo, energia e dedizione per aiutare gli altri e varie organizzazioni, è giusto che mi adoperi».

mag-famous-min-wu-web-4-23-19 (1)
Min Wu

Min Wu
Tra le star di Zio Niao-Lai e Zia Thirteen, una delle serie televisive più famose a Taiwan, Min ha interpretato il ruolo di una vedova analfabeta che si affida ai valori familiari e alle tradizioni per crescere l’unico figlio.

L’interesse per la famiglia è evidente anche nella sua vita personale, influenzandola a tal punto da unirsi al Club Kiwanis Taichung Nu e, più avanti, a contribuire all’apertura del Club Kiwanis di Taichung di cui è presidente fondatrice. A partire dall’anno 2000, ha indossato gli abiti del famoso peronaggio di «Nonna» per farsi portavoce della campagna di raccolta fondi del Distretto Kiwanis Taiwan Children’s Foundation per la campagna di sensibilizzazione sulla prevenzione contro la violenza domestica.

Nell’intervista rilasciata alla Rivista Kiwanis, Min Wu confessa: «Molti attori desiderano avere la possibilità di contribuire in modo positivo al bene della società. Io ringrazio il Kiwanis per avermi dato quest’opportunità».

Sir Edmund Hillary
Secondo la documentazione esistente, il 29 maggio 1953 Sir Edmund Hillary e Tenzing Norgay sono stati i primi scalatori a raggiungere la cima più alta del mondo: il Monte Everest.

Anni dopo l’impresa Hillary è diventato socio del Club Kiwanis di Auckland, in Nuova Zelanda, e ha ricoperto il ruolo di rappresentante del progetto di service mondiale dell’IDD, per eliminare le malattie da carenza di iodio.

«Sebbene fosse nuovo nel Kiwanis, per Sir Edmund non era nuovo il concetto di service» così riporta l’articolo della rivista Kiwanis dell’uscita di marzo 1970. «A seguito della conquista dell’Everest, come gesto di gratitudine alle guide Sherpa che avevano reso possibile la scalata, Sir Edmund decise di aiutare i lider del villaggio Khumjung a costruire una scuola».

mag-fame-redenbacher-June-19-Web (1)
In una delle sue celebri pubblicità televisive, Orville Redenbacher esalta la prelibatezza dei suoi popcorn mentre un poliziotto gli fa la multa.

Orville Redenbacher
Negli anni ’80 quegli occhiali dalla montatura spessa e quei papillon enormi erano molto riconoscbili negli Stati Uniti. È cosí che Redenbacher faceva publicità in TV ai suoi popcorn di prima qualità. La pubbicità si chiudeva sempre con le parole: «O i miei popcorn vi piacciono più degli altri o io non sono Orville Redenbacher». Per un certo periodo di tempo la sua azienda aveva un terzo della fetta di mercato della vendita di chicchi di mais da popcorn sul mercato statunitense.

Redenbacher patecipava spesso alle Convention Internazionali del Kiwanis e rappresentava il Club Kiwanis di Valparaiso, in Indiana. È stato Club Kiwanis builder e luogotenente governatore di successo.

mag-famous-nash3-june-19-web (1)
Clarence Nash con Paperino

Clarence Nash
Nel 1934 la Silly Symphonies di Walt Disney distribuì il cartone animato «La gallina saggia» e così fece ingresso nell‘immaginario comune il tempestoso papero che indossava giacca e cappello da marinaio. La voce di Clarence Nash ha dato vita a Paperino.

Pochi anni prima di iniziare a lavorare per DisneyNash era un artista di strada durante gli anni della Grande Depressione. Era sempre in cerca di lavoretti nei club, alle feste, ad eventi di vario tipo quel tanto da guadagnarsi qualche soldo per comprarsi da mangiare. Dopo la performance ad una cena del Club Kiwanis di San Francisco, conobbe uno degli ospiti, Jay Dutter, del club Kiwanis di Los Angeles, che gli fece i complimenti. Nel salutarsi Dutter gli lasció il suo biglietto da visita e disse:« Chiamami se ti capita di passare dalle mie parti».

Il 12 maggio 1930 Nash e la moglie arrivarono a Los Angeles con 30 centesimi in tasca. Poco dopo l’arrivo a Los Angeles, riescono a trovare l’ufficio di Dutter, al Consiglio Comunale dei Caseifici della California. Lì entrò a lavorare nel dipartimento pubblicitario ed interpretava  «Clarence fischiettante, l’uccello Adohr». «Quell’esperienza di lavoro gli diede la spinta necessaria per avventurarsi a lavorare per la radio ed è così che venne scoperto da Walt Disney».

A metà anni ‘50, Nash acquistò un negozio di animali domestici e di semi e diventó socio del Club Kiwanis di Montrose-La Crescenta, in California. In un appunto scritto sulla sua tesserina di socio Kiwanis, depositata presso gli uffici del Kiwanis International, nella ragione sociale si legge: «Negozio di animali domestici» e nel Post Scriptum si legge «la voce di Paperino».

Re Edoardo VIII d’Inghilterra
All’ascesa al trono d’Inghilterra di Edward Albert Christian George Andrew Patrick David nel gennaio 1936, la Rivista Kiwanis chiese al Past Vice Presidente del Kiwanis International J.W.C. Taylor di Montreal, in Quebec, come fosse stato esteso l’invito al nuovo re a unirsi al loro club.

Taylor racconta: «Quando siamo arrivati alla sua suite, stava ballando al ritmo di musica del grammofono, ma appena siamo stati annuniciati ha smesso subito. Ci disse che ne aveva parlato col segretario, Sir Godfrey Thomas, e che era un piacere per lui diventare socio onorario del nostro club».

Dopo aver abdicato l’11 dicembre 1936, Edoardo VIII venne proclamato Duca di Windsor.

update-6-4-19-mag-fame-edison
Thomas Edison, Connie Mack e Philadelphia A’s R.Q. Richards con kiwaniani della Florida. Foto per gentile concessione delle Residenze Invernali Edison & Ford.

Thomas Edison
La rivista The Economistlo definisce «Il più grande inventore americano». Edison è conosciuto per aver inventato il fonografo, la cinepresa e, ovviamente, la lampadina, anche se per la precisione bisogna dire, la prima lampadina a lunga durata e pratica all’uso.

Eppure il «genio di Menlo Park» aveva anche altri interessi, tra cui il baseball e il Kiwanis. Era socio onorario del Kiwanis e così, insieme ad altri kiwaniani di Fort Myers ha attirato l’attenzione delle squadre professioniste di baseball per alenarsi nella loro comunità calda e soleggiata in Florida.

Durante un periodo di stasi degli allenamenti primaverili, l’allora ottantenne Edison è salito sul piatto di base contro la superstar Ty Cobb e lo ha battuto.

mag-fame-young-June-19-Web (1)
Quasi irriconoscibile per la tuta spaziale, il Luogotenente Comandante John W. Young si esercita per poter effettuare possibilmente una spedizione sulla Luna nel 1963.

John Watts Young
Prima di diventare Ufficiale della Marina Americana, prima ancora di diventare collaudatore e astronauta e prima di caminare sulla Luna, il Luogotenente Comandante Young era stato socio fondatore del Club Circle K del Georgia Institute of Technology ad Atlanta, in Georgia.

Alla NASA ha completato più di 15.000 ore di esercitazione ed è stato il primo a viaggiare da solo intorno alla Luna, manovrando il veicolo spaziale sulla superficie lunare e passeggiando sulla superficie della Luna per ben due volte.

Masaji Hiramatsu
In Nord America, è stato chiamato: tiratore velocea due dita, tiro d’effetto al contrario, svitatoe cambio giro, ma in Giappone lo considerano un lanciatore di baseball come tanti. Secondo il baseball-reference.com, Hiramatsu è considerato il giocatore nippone del Baseball Professionale maestro di lancio di tutti i tempi. Il lanciatore disintegrava i battitori, li faceva rigirare come trottole ed irrompeva la barriera dei battitori destri mettedoli in difficoltà e rompendo le mazze.

Hiramatsu è stato lanciatore destro per i Taiyo Whales e gli Yokohama Taiyo Whales dal 1967 al 1984. Per ben otto volte è stato selezionato come celebrità del Baseball ed il suo lancio-rasoio è uno dei motivi per cui è entrato nella Hall of Fame giapponese nel 2017.

Hiramatsu era socio del Club Kiwanis di Yokohama, in Giappone.


 

 

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...