L’albero genealogico dei soci Kiwanis

update-8-6-19-genealogy-kids

I soci Kiwanis condividono esperienze e consigli derivati dalle ricerche fatte sui loro antenati.

Abbiamo chiesto ai lettori del Kiwanis Update di raccontarci delle ricerche svolte sul proprio albero genealogico. Hanno condiviso con noi come lo studio degli antenati abbia favorito maggiore unione in famiglia e la scoperta di parenti lontani di cui si era persa ogni notizia. Hanno poi aggiunto una serie di consigli per chi volesse cimentarsi nello studio del proprio albero genealogico.

 

«L’occasione di ricostruire il nostro albero genealogico si è poi trasformata in una riunione di famiglia con tanto di musica, balli, canzoni, poesia e tanti ricordi che ciascun familiare ha condiviso con il resto dei membri.»

Martha Andrade Posso
Club Kiwanis di Atuntaqui, Ecuador

 

«All’inizio l’idea era di raccogliere informazioni sui miei familiari andando a fare ricerca nella biblioteca del paese. Quando poco alla volta ho scoperto che gran parte degli abitanti di Berne, nello stato di New York, facevano parte del mio retaggio familiare, mi sono messo a studiare l’albero genealogico di tutta la cittadina, che nell’arco degli anni è cresciuta in modo esponenziale e adesso occupa il territorio di quattro cittadine a Helderberg Hilltown, nella Contea di Albany. La mia ricerca comprende 80.000 persone di cui circa 25.000 sono miei parenti. Dei 34 studenti che si sono diplomati con me alle superiori, 17 sono miei cugini. Son diventato lo storico del paese per circa vent’anni e adesso mia figlia ha preso il mio posto in due delle quattro comunità di Hilltown.»

Suggerimento: «Quando qualcuno ti chiede una mano per qualcosa, chiedetegli in cambio di dirvi quel che sanno sul proprio passato storico.»

Ralph Miller
Club Kiwanis di Helderbergs, New York

 

«All’età di 53 anni non sapevo neanche come si chiamava mio padre. Dopo aver fatto il test del DNA ho riscontrato elementi in comune con una lontana sorellastra. Ci siamo riavvicinate e poco alla volta abbiamo scoperto di avere vari nomi in comune da parte di mamma. Dopo un po’, il test del DNA ha rivelato un altro legame familiare e così ho scoperto di avere un cugino di secondo grado. Mia sorella ha poi proseguito le ricerche e un bel giorno mi ha chiamato per dirmi che…papà era ancora vivo!»

Suggerimento: «Non demordete, proseguite con rigore. Prima o poi i risultati si ottengono.»

Lisa Wick
Club Kiwanis di Courtenay, British Columbia, Canada

 

«Il mio antenato Thones Kunders è venuto in America nel 1683 con la sua famiglia ed una piccola comunità di Quaccheri. Sulla targa commemorativa appesa fuori da casa sua si legge: Su questo appezzamento di terreno è stata eretta la casa di Thones Kunders, uno dei tredici conolonizzatori di Germantown. Questo era il lugo d’incontro della Società Amici di Germantown. Da quel gruppo di soci è partita nel 1686 la prima protesta ufficiale in America contro la schiavitù.» È con grande orgoglio che ho scoperto che mio nonno di otto generazioni fa è stato uno dei firmatari di un documento che proclamava il principio di libertà per tutti.»

Penny Fuller
Club Kiwanis di Charles Town, West Virginia

 

Suggerimento: «Fate una ricerca di famiglia, andate a vedere i luoghi dovo hanno vissuto i vostri antenati, usate la risorse disponibili in rete.»

George Dixon
Club Kiwanis di Waynesville, North Carolina

 

Suggerimento: «Divertitevi nello svolgere questo tipo di ricerca, a volte può diventare un lavoro tedioso. Concedetevi di fare delle pause, di mettere da parte il progetto per un po’ per poi tornarci su quando siete pronti a continuare.»

Nancy Witte
Club Kiwanis di Denville, New Jersey

 

Suggerimento: «Ho parlato con tutti gli anziani dei paesi dove sono nati i miei genitori e ho raccolto moltissime notizie e informazioni.»

Hansa Naran
Club Kiwanis di Waiau Pa, Clarks Beach, Pukekohe, Auckland, Nuova Zelanda

 

Il mio aneddoto preferito è che pensavo di avere origini tedesce e irlandesi finchè poi con il test del DNA ho scoperto di avere antenati scandinavi e irlandesi.

Stephen Kieffer
Club Kiwanis di Ute Pass-Woodland Park, Colorado

 

Suggerimento: «Create un file per ogni persona su cui fate ricerca e tenete una copia di tutto quello che trovate in quel file.»

Daniel Rogers
Club Kiwanis di Augusta, Georgia

 

«Da parte di mamma, sono imparentato con i presidenti americani John e John Quincy Adams. Si dice che non ho ereditato ricchezze perchè uno dei nostri familiari non aveva fiducia nelle banche e che quando la loro chiatta è affondata nel fiume Hudson, con tutti i familiari è affondato anche il forziere contenente le ricchezze di famiglia.»

William Umstetter
Club Kiwanis di Istrouma, Louisiana

 

«Dopo aver fatto il test del DNA con il sistema Ancestry DNA, ho contattato una giovane signora che risultava essere mia cugina di terzo grado. Suo papà era venuto a mancare a causa di un incidente stradale quando era molto piccola. Nello scartabellare tra alcuni documenti di famiglia ho trovato il suo nome, il che confermava il nostro legame di parentela. Quel che più desiderava era vedere una foto di suo papà, non si ricordava proprio com’era. Alla fine non solo le ho potuto far vedere una foto di suo papà, ma anche una di suo fratello, dei nonni e…una mia.»

Janice Williams
Club Kiwanis di Waycross, Georgia

 

«Da piccolo, uno dei miei nonni di quattro generazioni fa, stava giocano con altri due bambini lungo il fiume Shannon, in Irlanda, quando li hanno rapiti e portati a Filadelfia, in Pennsylvania, per venderli all’asta. Il proprietario li faceva vivere in condizioni così inaccettabili che lo stato glieli ha sottratti. In seguito il mio trisavolo è stato comprato da un proprietario di piantagioni della Carolina del Nord. Quest’uomo si è preso cura di lui e lo ha fatto studiare. Mio nonno ha poi combattuto nella Rivoluzione, dopo di che si è sposato con la nipote del suo benefattore, si è trasferito in Tennessee ed i suoi discendenti vivono sparsi per tutto il paese e per il mondo.»

John Loggins
Club Kiwanis di Third District, New Orleans, Louisiana


 

Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...