Dragoni duellanti

Northern Nevada International Dragon Boat Festival
I Dragoni di Orlando competono al Festival Internazionale di Dragon Boat nel Nord del Nevada a Sparks Marina, cittàdi Sparks, Nevada, Sabato 19 agosto, 2017. (Foto di David Calvert per il Kiwanis International)

I Kiwaniani aiutano ragazzi e poliziotti a creare un rapporto di fiducia grazie ad un antico sport cinese.

Storia di Julie Saetre | foto di David Calvert

Andrea Eliscu li chiama i “ragazzi invisibili”: i giovani del centro cittàche si impegnano a scuola ma che non ricevono nélodi (riservate solo alle prodezze atletiche) néinterventi speciali (che sono diretti verso i comportamenti problematici). “Tendono ad essere trascurati”, dice la Eliscu, che abita a Orlando, in Florida. “E le bande e gli spacciatori si accorgono che questi ragazzi sono un po’ smarriti.”

Grazie alla Eliscu e al Club Kiwanis di Orlando, tanti di questi giovani ora si sentono piùsicuri grazie ai Dragoni duellanti, un programma di dragon boat che crea fiducia e lavoro di squadra. Nello sport dei dragon boat, che ha avuto origine in Cina circa 2.700 anni fa, i partecipanti si trovano all’interno di imbarcazioni lunghe e strette. Un timoniere e un tamburino guidano 20 canoisti, che devono impegnarsi tutti insieme per correre velocemente attraverso una massa d’acqua.

Northern Nevada International Dragon Boat Festival
I Dragoni di Orlando competono al Festival Internazionale di Dragon Boat nel Nord del Nevada a Sparks Marina, cittàdi Sparks, Nevada, Sabato 19 agosto, 2017. (Foto di David Calvert per il Kiwanis International)

“I canoisti rinunciano a se stessi”, riassume la Eliscu, “per diventare un unico corpo all’interno dell’imbarcazione”.

La Eliscu lanciòquesto programma nel 2011 perchéera preoccupata per le crescenti tensioni e i conflitti che si verificano tra le forze dell’ordine e i residenti dei centri urbani in tutti gli Stati Uniti. Pensòche il canottaggio con i dragon boat avrebbe potuto aiutare questi gruppi cosìdiversi a creare un rapporto migliore. Il dipartimento di polizia di Orlando fu d’accordo e cosìnacque la prima squadra formata da 10 ufficiali e 10 giovani.

Non solo la squadra si appassionòallo sport fin da subito, ma arrivòperfino a vincere una medaglia d’oro alla prima gara. Quando i Kiwaniani di Orlando sono venuti a conoscenza di questo programma, hanno voluto subito contribuire.

“Quello che fanno per quei ragazzi èuna bella trasformazione nella loro vita”, dice Tom Porter, segretario del club.

I Kiwaniani hanno donato una canoa da 10 posti per le esercitazioni, hanno fornito cucine all’aperto per le squadre e offerto borse di studio agli studenti. Nel 2017, il club ha donato tutti i proventi della raccolta fondi ad un evento annuale – circa 12.000 dollari – ai Dueling Dragons, in onore di un agente di polizia di Oakland caduto, era stato membro della squadra dei dragoni.

Northern Nevada International Dragon Boat Festival

Oggi, il programma èinserito all’interno dell’organizzazione Boys & Girls Club della Florida centrale, che ha aggiunto due nuove squadre e incluso anche i Vigili del fuoco di Orlando. Marty McCain, partecipante ai Dueling Dragons e agente di Polizia in pensione, èil direttore dei programmi di dragon boat.

Ci racconta, “Ora tutti questi ragazzi vedono che la polizia arriva nei loro quartieri e arresta i delinquenti. Nel corso degli anni, i ragazzi che hanno partecipato ai nostri programmi, hanno cominciato a capire e dicono, ‘OK, questi poliziotti non sono poi cosìcattivi’. In passato, avevano paura anche a parlarci… E la polizia ha imparato che non tutti i ragazzi di strada sono criminali. Funziona da entrambe le parti.”

Il comandante di Polizia, John Mina, aggiunge, “Per vincere, nel canottaggio dei Dragoni ci vuole lavoro di squadra, fiducia, leadership, perseveranza e dedizione. Nella canoa del dragone, agenti e ragazzi sono uguali e imparano a fare affidamento l’uno sull’altro. Come risultato le relazioni che si creano trascendono il canottaggio e hanno un’influenza positiva su tutti i soggetti coinvolti. Siamo grati per la generositàche il Kiwanis ha dimostrato in questo importantissimo programma che trasforma la vita”.

E la Eliscu ha parole tutte sue per descrivere i Kiwaniani.

“Io li chiamo angeli in terra. Sono assolutamente i piùgenerosi, sia nei rapporti personali che a livello economico. Hanno dato vita al termine “Kiwanis”.

Northern Nevada International Dragon Boat Festival


Submit a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...